Teacher Resilience - TR

Stampa

 

logo erasmus

 

Teacher Resilience - TR

Erasmus + Strategic Partnership Project

Codice 2020-1-BG01-KA226-SCH-094958 

CUP G79J21001560006

Capofila/leader

E10245352 Sindikat Obrazovanie Podkrepa Bulgaria

Partner coinvolti

1 E10123478 BEST Institut Fur Berufsbezogene Weiterbildung Und Personaltraining GMBH Austria

2 E10120682 DEKAPLUS BUSINESS SERVICES LTD Cyprus

3 E10036569 Istituto Tecnico Economico e Tecnologico "Girolamo Caruso" Italy

 

Titolo del progetto: “Teacher Resilience” (TR) - è una partnership strategica internazionale per un progetto di istruzione scolastica. Il progetto si terrà in Bulgaria, Austria, Cipro e Italia, in particolare un partner sociale, una società di consulenza, un fornitore di formazione e una scuola.

Il progetto ha avuto inizio il 1° aprile 2021; sarà attuato durante 18 mesi e si concluderà a 31 agosto 2022.

L'attuale crisi COVID-19 ha notevolmente accelerato la necessità di modernizzazione e la trasformazione digitale dei sistemi di istruzione e formazione in tutta Europa.

Tale cambiamento ha indotto una nuova forma di stress e pressione sugli insegnanti costringendoli a padroneggiare con una serie di nuove competenze tra cui l'insegnamento online. Sugli insegnanti è ricaduto anche l’onere di creare una didattica inclusiva ed attuare strategie metodologiche nuove.

Quanto premesso crea molte precondizioni per un ulteriore aumento del numero di educatori/insegnanti esposti a stress estremo e potenziale esaurimento, che è un fenomeno cronico che continua ad essere una delle principali cause di esodo degli insegnanti nel 21° secolo (Lavian, 2012).

La prevalenza del burnout (La sindrome da burnout (o più semplicemente burnout) è l'esito patologico di un processo stressogeno che interessa, in varia misura, diversi operatori e professionisti che sono impegnati quotidianamente e ripetutamente in attività che implicano le relazioni interpersonali) varia a seconda dei paesi e delle occupazioni, ma è stimata tra il 3-16% (Maslach et al., 2001) e per gli insegnanti è stato segnalato tra il 25-35% in Europa. Un recente sondaggio, condotto da Teachers Assurance UK, pubblicato sul Guardian, ha rilevato che gli insegnanti delle scuole secondarie si considerano più stressati di quelli del settore primario.

Nel 2019, il Syndicate of Education to PODKREPA, insieme all'Università di Plovdiv "Paisii Hilendarski" e su richiesta del Ministero dell'Istruzione e della Scienza, ha avviato un'ampia ricerca sull'effetto burnout sugli insegnanti in Bulgaria. L'analisi offre una visione completa dei fattori che portano al burnout tra gli insegnanti bulgari. Il corrente progetto si presenta come una naturale continuazione dei nostri sforzi, muovendosi verso la ricerca di una soluzione a un problema globale in cima all'agenda attraverso la cooperazione transnazionale volta a sviluppare una strategia su misura per prevenire il burnout degli insegnanti. Ora, in tempi di crisi senza precedenti, causata dalla pandemia di COVID-19, migliorare la resilienza degli insegnanti è più importante che mai (S.Duffield & D.O'Hare, British Psychological Society).

Un sondaggio condotto nel marzo 2020 dallo Yale Center for Emotional Intelligence ha chiesto informazioni a più di 5.000 insegnanti le loro risposte emotive riguardo al COVID-19. Il sondaggio ha rilevato che le cinque emozioni più frequenti che gli insegnanti provavano ogni giorno dall’arrivo del COVID-19 erano ansia, timore, preoccupazione e tristezza.

Il nostro progetto mira a progettare, sviluppare e testare un kit di strumenti di resilienza per insegnanti di scuola su misura per fornire agli educatori strategie efficienti su come prevenire e gestire il burnout, nonché promuovere il benessere mentale e di salute. Crediamo fermamente che supportando gli insegnanti della scuola nella gestione dei livelli di stress sul lavoro contribuiremo a rafforzare il profilo, il reclutamento e lo sviluppo professionale degli educatori, ma soprattutto alla loro fidelizzazione. Il nostro approccio suggerisce che il cambiamento dovrebbe iniziare dall'interno verso l'esterno, quindi il focus del nostro lavoro sarà sullo sviluppo delle capacità e delle competenze degli insegnanti per gestire lo stress, avendo così anche un forte impatto sul benessere degli alunni. Il gruppo target sono gli insegnanti del livello secondario dell'istruzione a causa dell'intensità delle sfide che si verificano durante questa fase, legate al profilo specifico degli alunni di questa età e alla complessità del curricolo. Anche il la pressione degli insegnanti per le prestazioni elevate, legate alla preparazione degli studenti per diversi esami finali e al passaggio ai successivi livelli di istruzione e al mercato del lavoro è un ulteriore fattore provoca stress. Il gruppo target indiretto sono gli studenti della scuola secondaria, poiché riteniamo che ridurre i livelli di stress tra gli insegnanti porterà a una maggiore qualità dell'insegnamento e eventualmente - alti livelli di rendimento tra gli alunni.

L'approccio che proponiamo, che si basa sull'esperienza unica di tutti i partner (quindi è necessaria una cooperazione transnazionale), prevede l’approfondimento delle seguenti tematiche:

auto osservazione e analisi;

gestire il proprio benessere in tempi di crisi globale;

gestire le relazioni online con genitori, alunni e coetanei;

promuovere la creatività per l'alta qualità apprendimento online e misto;

gestire efficacemente il passaggio dalla didattica in presenza alla didattica online.

Il Teacher Resilience Toolkit approfondirà attività pratiche che gli insegnanti potrebbero mettere in atto quotidianamente al fine di migliorare la propria resilienza e le competenze digitali.

Nell'arco di 18 mesi il progetto mira a sviluppare una metodologia e successivamente testare e valutare i risultati in modo tempestivo e riuscire a misurare l’efficienza e efficacia.

Sono previsti anche 4 eventi moltiplicatori per supportare ulteriormente i nostri sforzi di divulgazione.

Quello che ci proponiamo di raggiungere a livello di TARGET GROUP è:

*migliorate competenze per l'autoosservazione e l'analisi;

*maggiore responsabilità verso il proprio benessere, favorendo così un efficiente sviluppo professionale degli insegnanti;

*un rapporto migliore e più efficace tra insegnanti, genitori, coetanei, studenti e la società in generale;

*migliori competenze digitali e comportamenti proattivi;

*introdurre la creatività in tutti gli aspetti della vita scolastica.

Thursday the 16th - Joomla Templates. ITET Girolamo Caruso Alcamo - webmaster Munna Enzo Giuseppe