Istituto

LA STORIA DELL’ISTITUTO

L’Istituto Tecnico, nasce il primo ottobre 1963 dopo sette anni dalla chiusura della scuola privata su decreto del Ministro della P.I  protempore GUY e ben presto si impose per il tipo di studi, rispondente alle esigenze della società del dopo guerra, e divenendo così, in pochi anni, il Polo educativo più valente della provincia.

Nel 1974, grazie all’interesse del prof. Rocco Di Bernardo, primo preside dell’Istituto, ha avuto affidata dal Ministero della Pubblica Istruzione una delle cinque sezioni sperimentali per Ragionieri Programmatori istituite in tutta Italia, unica in Sicilia.

L’Istituto dal 1976 è diventato un polo di cultura informatica, grazie anche al suo Centro Elaborazione Dati (C.E.D.) ponendosi come centro di proposta ed elaborazione di una cultura tecnica in alternativa a quella classica proposta dagli altri istituti della città.

Nel corso degli anni L’istituto ha saputo cogliere  in anticipo le linee di tendenza del mercato e si è imposto come scuola di qualità in grado di fornire volta per una cultura di base ed un ventaglio di corsi specialistici rispondenti ed efficaci .

Da una sede traballante oggi la scuola si trova allocata in u comprensorio in cui le tre palazzine , la centrale di energia solare, il GPS , i locali annessi si ergono sulla parte più elevata della cittadina e si presenta come una cittadella della studio superiore. Dal prossimo corso per ragionieri e per geometri oggi nell’istituto è possibile seguire percorsi di alto valore.

La popolazione scolastica si è negli anni accresciuta e diversificata, i percorsi tecnici si sono affermati come la risorsa istituzionale di formazione che possa garantire quello slancio necessario ai nostri giovani per sapersi inserire , integrare in modo propositivo nella società multiculturale e globale del terzo millennio.

LA MISSION E LA VISION

La mission dell’istituto è quella di coniugare “futuro” e “cultura” attraverso l’integrazione dei saperi tecnici, delle conoscenze di base e delle competenze imprescindibili in un curricolo sostenibile e rispondente alle reali esigenze degli studenti.

L'obiettivo fondamentale del nostro istituto, partendo dalla considerazione che ciascuno ha diritto ad apprendere, è fornire le risposte più adeguate alle esigenze d’ istruzione e formazione dei giovani che accedono dopo una serie d’attività volte all’orientamento critico ai percorsi dell’ITS CARUSO.

Il successo formativo dei nostri studenti, che, una volta ottenuto il diploma, devono potersi muovere con sicurezza nel mondo del lavoro,forniti delle competenze imprescindinbiliper inserirsi nel mondo del lavoro o per proseguire gli studi universitari, innestate in una ottima cultura di base ed in una conoscenza multimediale e linguistica conforme agliobiettivi europei.

LA VISION

La creazione di percorsi formativi raccordati con le agenzie del lavoro per un collegamento diretto scuola-lavoro di successo.

LO SLOGAN

LA SCUOLA DI OGGI PER LA VITA DEL FUTURO

 

IL CONTESTO SOCIO-CULTURALE

L’Istituto Tecnico Statale “Girolamo Caruso” è ubicato in un quartiere in espansione urbanistica della città di Alcamo. La sua attività si rivolge non solo ai giovani della città ma ad un territorio più vasto che si estende nelle due province limitrofe di Trapani e Palermo, grazie alla sua posizione geografica; in particolare frequentano la scuola studenti provenienti dai  Comuni di Camporeale, Grisì, Borgetto, Partinico, Trappeto, Balestrate, Castellammare Del Golfo, Calatafimi, Salemi e Gibellina. Nel corso dei decenni l’istituto ha affermato la sua capacità di rispondere alle esigenze di tutti i fruitori con le proprie iniziative. L’ITC Caruso si pone come leader tra gli istituti tecnici del territorio per la sua offerta formativa altamente qualificata, qualificante e diversificata.

Il Piano dell’offerta Formativa ben si inserisce nel territorio che basa la sua economia sull’agricoltura, vitivinicola, olearia e seminativo, ma soprattutto sul commercio sui servizi e sul terziario fornendo i KNOW HOW per svolgere queste professionali ad alto livello.

Nel passato grande rilevanza ha rivestito  lo sfruttamento delle cave di travertino e l’artigianato della lavorazione del marmo. Negli ultimi decenni si assiste ad una  riscoperta dell’artigianato del legno, della ceramica, del ferro battuto ed il commercio soprattutto del vino D.O.C. e di  prodotti tipici oleari ed agricoli.

Molti sono gli esercizi commerciali e la città rappresenta un punto di interesse per lo shopping di molte famiglie provenienti dalle cittadine limitrofe. Alcamo aderisce ad un Patto Territoriale per lo sviluppo delle attività produttive e commerciali e ad un Patto Territoriale per l’Agricoltura con lo scopo di valorizzare il suo patrimonio culturale, folkloristico, artistico e storico; per incrementare le attività economiche legate al turismo, per incentivare attività produttive e creare opportunità di lavoro per i giovani.

L’amministrazione pubblica ha da alcuni anni avviato un progetto di recupero e di valorizzazione del centro storico e la scuola ha nel tempo realizzato aree di progetto che stimolano la realizzazione di case ecologiche ed ecocompatibili e la  ricerca di fonti energetiche alternative.

Tuesday the 12th - Joomla Templates. ITET Girolamo Caruso Alcamo - webmaster Munna Enzo Giuseppe